Le Feste marittime di Brest

Quasi interamente distrutta durante la Seconda guerra mondiale, la cittadina vive oggi un nuovo dinamismo. E mentre attende le sue Fêtes maritimes internationales, prepara il label di città d’arte e di storia.

Copyright foto: Brest métropole
Copyright foto: Brest métropole

«Più del 90% di Brest è stata distrutta dai bombardamenti degli Alleati». È questa la frase di presentazione della città bretone, espressa quasi come una giustifica. Effettivamente il rinomato porto militare e commerciale dai tempi di Richelieu non uscì indenne dalla Seconda Guerra Mondiale. Occupata dai tedeschi, che non lasciarono le proprie posizioni neanche dopo l’ultimatum, Brest fu severamente colpita dalle forze alleate, che rasarono al suolo il suo centro storico. Cosicché del patrimonio di una città che visse il suo periodo d’Oro nel XVII secolo rimane ben poco, rimpiazzato dalla colata di cemento del Dopoguerra, quando si dovette ricostruire velocemente e con poco.

Continua a leggere su Iodonna.it.

Advertisements