Capri o Ischia? Battle di isole

SFIDANTI – Sono le due protagoniste del mare che bagna Napoli, due sorelle che si contendono la corona di regina del Golfo partenopeo. Capri, con la sua essenza glamour che si allunga giusto oltre la Punta Campanella, e Ischia, nel prolungamento (marino) dei Campi flegrei che si ammanta nei benefici delle sue acque vulcaniche. «D’argento e pietra è la tua veste, appena erompe il fiore azzurro a ricamare il manto irsuto col suo sangue celeste», con questi versi Pablo Neruda decantava Caprinella sua raccolta L’Uva e il vento del 1954. Musa ispiratrice, l’isola dei Faraglioni è stata negli anni meta di autori e poeti ma anche di rivoluzionari: qui, nel 1909, la scuola di Capri di Maxim Gorkij detterà le premesse per la rivoluzione bolscevica.

Continua a leggere su Vanityfair.it.

Advertisements