Food: ristorante Pollop (Parigi)

Aperto l’estate scorsa, il Pollop si rannicchia in una stradina calma non lontana dalla rue Etienne Marcel, uno dei fulcri dello shopping parigino. Cinquanta coperti si contendono all’incirca cento metri quadri dove predomina il legno e un interior design dagli accenti quasi nordici che gioca la carta del minimalismo delle materie prime. Completamente decorato da Stéphan, Emmanuel e Marie-Laure, i suoi tre soci, questo bistrot contemporaneo si allontana dalle “linee tradizionali del bistrot scuro”, sviluppandosi in lunghezza e rimodellando una superficie ristretta, a immagine dei palazzi parigini.

Continua a leggere su Living.corriere.it.

 

Advertisements